Tesi di laurea

Questa è la mia tesi..

Facendo il giro dei professori solo un progetto mi sembrò veramente interessante.. Progetto Thesaurus della regione toscana per la tutela a salvaguardia di beni archeologici sommersi.

Grazia a questa tesi ho appreso tecniche sottomarine e di controllo.

Il grandissimo luca Pugi e tutto l’MDMlab hanno reso tutta l’esperienza memorabile!

Download (PDF, 5.14MB)


Tesina Multimediale

il tempo

 

In questa tesina delle superiori che ho fatto al Chino Chini ho realizzato un cronometro digitale per la piscina di Borgo San Lorenzo. Ero nella squadra agonistica e ci serviva qualcosa per contare le vasche quando ne dovevamo fare 40-60.. ovvero 1000-1500m.

crono1

 

Fatta su basetta millefori e pannello di compensato.

crono

 

Poi ho cercato di rendere l’effetto dei LED omogeneo con la carta velina.

crono2

 

Il risultato non era male:

crono 5

 

Potete visualizzare la tesina multimediale QUI.

Tornate sempre al Menù dall’icona tempo in alto a sinistra, in quanto ero piccolo e ho fatto solo i collegamenti che mi servivano.

Oppure se volete il file in versione stampabile  QUI

Quadri elettrici

quadro1

Avendo fatto un professionale, riesco bene a fare quadri elettrici ed installazioni industriali elettriche e a bordo macchina di ogni tipo..

Per la tesi ho dovuto realizzare un piccolo quadro elettrico, che mi ha dato la possibilità anche di fare il quadro elettrico dei sottomarini che abbiamo sviluppato nel laboratorio dell’MDM Lab!

quadro3

 

Motorino

Tutte le modifiche a questo bolide le feci di persona..

Una bella soddisfazione.. soprattutto venderlo su Ebay a 1500 euro..

Iniziai a capire le basi del restauro grazie alle mie cadute..

E poi la messa in opera della teoria.. sulla pratica..

21547_1323930533832_8109214_n

Avevo tutta la trasmissione Malossi..Correttore di coppia, variatore, cinghia, molle ecc!! Andava come un treno!

Avevo anche l’albero motore a spalle piene..

21547_1323930573833_4518674_n

Non mancava neanche il casco a corredo!

21547_1323930613834_1804089_n

Era curato nei dettagli.. era bellissimo!

21547_1323930653835_2627420_nFu’ un vero dispiacere venderlo..

Ma con la moto mi è passato tutto!!!

 

Hornet per viaggi

Immag134

Da sempre sono stato condizionato dal mio territorio.. il Mugello!

Vedevo delle moto fantastiche e per me è stato sempre un sogno possederne una.. Ed appena ho potuto ho preso la mia fantastica moto.. Motorino venduto a 1500 euro, moto trovata su ebay a 2000 euro e risistemata da me.. passaggio di proprietà al pra con 80 euro e patente alla motorizzazione con un centino!
21 anni appena compiuti avevo già il mio bolide!!!!

Poi è arrivato l’amore.. e la necessità di fare dei viaggi in moto!

Quindi ho trovato ed escogitato una soluzione agli alti costi delle borse..

Ho costruito delle barre ricoperte da gomma piuma ancorate alle pedanine del passeggero che evitano che gli zaini interlacciati tra loro vadano nella ruota.

moto viaggi5

Ho inoltre fissato un pezzo di cartone coibentante per caldaie che evita che gli zaini vadano a contatto con la marmitta.

moto viaggi11

Anche se ho capito dopo come fissare al meglio gli zaini.

moto viaggi rot

E con delle barre filettate e cilindretti di acciaio ho fissato il pianale con un piccolo schienale con neoprene per la mia ragazza, al posto della maniglia.

moto viaggi1

 

Continuando a girare ho fatto delle ottimizzazione degli spazi e alla fine mi portavo dietro anche il fucile da sub e tutto l’armamentario..

moto viaggi4

La musica è il pezzo forte :-P!

Poi un giorno.. è successo il fattaccio..

180514-2003

20140520_114824 20140520_114810 20140520_114756

telaio piegato!!! Ma non potevo tradirla..

L’ho ripresa e fatta uguale!

IMG_20150505_135956

Barca a vela

Mio nonno aveva una casa al mare all’Argentario.. dove passo le mie vacanze estive..

Da subito ho conosciuto Giacomo Consolati di Mamma Licia e tutta la bellissima famiglia! Un altro bravissimo ragazzo è Andrea Marincola Cattaneo…

Noi tre eravamo i delinquenti della spiaggia La Feniglia.. Immaginate 3 panzoni che si sentivano a casa sulla spiaggia.. eravamo noi…

Tutto iniziò un’estate con il gommone giocattolo di Giacomo.. E ci faceva fatica remare.. Così, usando i sacchi neri dell’immondizia, e la base di cemento degli ombrelloni dello stabilimento di Giacomo si iniziò l’avventura del gommone a vela!! Ma ovviamente senza chiglia non andava di bolina.. ed eravamo costretti a remare per tornare a riva..

Tante furono le mitiche saccenti uscite di Andrea Mareincula, ma senza grosse speranze di miglioramento fino a quando andammo nella spiaggia del Kings dietro al porto di Calagalera! Una palude inquinatissima dove le correnti modificate e provocate dalla costruzione del porto sedimentavano sabbia comprensiva di animali esotici mai visti..

è li che ho visto gli insetti più strani della mia vita..  e non è uno scherzo!

Ad ogni modo noi 3 impallidi e ingnari dell’acqua stagnante dai riflessi oleosi prendemmo lo scafo di una barca a vela vera che il mare aveva regalato alla spiaggia.. e dopo una mattinata passata con Giacomo a martellare un albero che usavano i bagnini del suo bagno per appendere le bandiare, riuscimmo ad adattarlo alla fessura della barca.. poi boma.. e vele economiche fatte con i teli blu e verdi!!

Uno spettacolo!

barca barca1